LambruscoVigna

Lambrusco Grasparossa

commentNessun commento
  1. Home
  2. Lambrusco
  3. Lambrusco Grasparossa

È il lambrusco della media ed alta collina modenese, anche perché il Grasparossa fatica meno d’altre varietà a maturare: ha terra d’elezione in Castelvetro, toponimo che s’aggiunge spesso o sostituisce la denominazione varietale, che viene in maniera trasparente dalla colorazione del raspo. In provincia di Reggio Emilia è interessante la produzione dei Colli di Scandiano e di Canossa. Si vendemmia nella prima metà d’ottobre e dà un lambrusco d’un franco rubino con marcate sfumature violacee. Fiori e frutta rossa si fanno più maturi rispetto al Sorbara e s’arriva alle bacche rosse del sottobosco. Il corpo si fa più pieno, acidità e tannicità crescono, ma restano ben bilanciati in un lambrusco che in ogni caso non è mai eccessivo.

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu